Una notizia simpatica (anche se un po’ datata, chiediamo scusa). Una notizia intelligente. Che parla di una protesta intelligente. Una protesta che ci fa vedere come, spesso, ci facciamo condizionare dai vincoli (soprattutto di pensiero), senza cercare soluzioni alternative.
A Nantes, alcuni conducenti di autobus – uomini – si sono organizzati, insieme (e questa è una parola chiave), per protestare contro il divieto di indossare pantaloni corti. Cos’hanno fatto? Hanno scelto la gonna.
Abbiniamo una ricetta golosa e creativa, adatta anche ai celiaci. Anche qui abbiamo un divieto, un vincolo. Un limite, che però non deve fermare la creatività in cucina e nel gusto.
Torta di castagne e mele al rosmarino, con farina di riso. Buon appetito!

Canicule à Nantes : des conducteurs de bus portent la jupe, à défaut de shorts (lefigaro.fr)

Canicule à Nantes: interdits de shorts, des conducteurs de bus portent des jupes (francesoir.fr)

Torta di castagne e mele al rosmarino
Ingredienti:
160 g di farina di castagne
40 g farina di riso
4 uova
170 g di zucchero di canna
80 g di olio
Una noce di burro più il necessario per ungere la teglia
300 g di mele
1 cucchiaino di lievito per dolci
2 rametti di rosmarino
Procedimento
Imburrare uno stampo per torte da 24 cm di diametro e passarlo con la farina di riso. Sbucciare le mele e tagliarle a cubetti. Fare saltare i cubetti di mela in padella, con 30 g di zucchero, la noce di burro e 1 rametto di rosmarino, finché non si doreranno leggermente. Quindi togliere il rosmarino e lasciare raffreddare.
Montare i tuorli con lo zucchero rimasto (lasciandone da parte due cucchiai rasi), fino ad ottenere un composto soffice e spumoso. Unire la farina di castagne setacciata e mescolata con la farina di riso e con il lievito, alternandoli all’olio. Montare gli albumi con le fruste elettriche.
Aggiungere al composto le mele e poi gli albumi montati, mescolando con cautela, dal basso in alto. Versare il composto nello stampo. Cuocere per 35 minuti a 170° C. Lasciare intiepidire e sformare la torta.
Frullare lo zucchero di canna rimasto e gli aghi di rosmarino e spolverizzare la superficie della torta.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...